AREA RISERVATA        
        

LEGGI NEWS / A PARTIRE DAL 01/06/2013 SARą OBBLIGATORIO REDIGERE IL DVR, SECONDO LE PROCEDURE STANDARDIZZATE, PER AZIENDE CON MENO DI DIECI DIPENDENTI

 La possibilità per i datori di lavoro di effettuare la valutazione dei rischi con autocertificazione termina il 31 maggio 2013: tale chiarimento è arrivato dal Ministero del Lavoro che ha emanato una nota www.lavoro.gov.it/NR/rdonlyres/ACF5E3EF-76D5-462D-BADD-D10D3C3EAB5F/0/20130131_Nt.pdf  in risposta a numerose richieste di delucidazione.
La Legge di Stabilità 2013 (legge 228/2012) aveva prorogato ulteriormente la possibilità di autocertificare la Valutazioni dei Rischi andando a modificare l'articolo 29, comma 5, del decreto legislativo 81/08. Il nuovo articolo aveva però destato numerosi dubbi in merito alla scadenza del termine per l'effettuazione della Valutazione autocertificata.
Dunque in molti si sono chiesti se il termine ultimo che consentisse ai datori di lavoro di autocertificare il DVR fosse il 30 giugno o se invece fosse necessario considerare i 3 mesi successivi alla data di entrata in vigore del decreto interministeriale che ha introdotto le procedure standardizzate (decreto interministeriale di cui all'articolo 6, comma 8, lettera D).
Sono arrivate molte richieste di delucidazione al Ministero del Lavoro che ha emanato una nota di chiarimento con la quale viene stabilito che per determinare il termine ultimo per la redazione del DVR per aziende fino a 10 dipendenti, secondo le procedure standardizzate (decreto interministeriale 30 novembre 2012), vanno considerati tre mesi dall'entrata in vigore di tali procedure e dunque entro e non oltre il 31 maggio 2013.
Si ricorda inoltre che anche le aziende fino ad un numero di 50 dipendenti, con esclusione di quanto definito dall’ art. 31 comma 6, lettera a, b, c, d e dell’art. 29, comma 7 del D.Lgs. 81/08, potranno usufruire  delle procedure standardizzate per la valutazione dei rischi nei luoghi di lavoro.